Presentazione M.C. Trentino Snow Project


Sabato 21 ottobre è stato presentato il Moto Club “Trentino Snow Project” presso la sala Caproni del Museo dell’Aeronautica di Trento. Riprendendo le parole del Presidente del Comitato Nicola Versini, l’evento è stato importantissimo in quanto le finalità ed il motivo della nascita dell’associazione sono peculiari, diverse dalla gran parte degli altri Moto Club: essere direttamente utili alla società in caso di calamità naturali e non solo! Anche i mezzi sono speciali, non a 2 ruote bensì cingoli o 4 ruote per i quad.

Durante la conferenza, prima il Coordinatore del Dipartimento Politiche Istituzionali Fmi Tony Mori, ed in seguito l’assessore provinciale alla protezione civile Tiziano Mellarini, hanno espresso tutta la loro volontà nel consentire alla realizzazione di quanto “chiesto” dal presidente del moto club Denis Dall’Alda, ovvero diventare ufficialmente un’associazione rientrante nell’aliquota della protezione civile.

Il punto di partenza obbligato non poteva che essere il sisma-maltempo che ha colpito il centro Italia ad inizio gennaio. 18 motoslitte sono partite per prestare soccorso e raggiungere zone che non potevano essere raggiunte diversamente, fra questi volontari-eroi anche Michele Marchi, vice presidente del Moto Club, premiato a Roma il 13 aprile con la medaglia d’oro al valore sportivo dal Ministro Lotti, dal Presidente del Coni Malagò e dal Presidente Fmi Giovanni Copioli.

Le premesse quindi non potevano che essere migliori, ma anche l’aspetto sociale e di aiuto alle persone diversamente abili non è stato trascurato! C’è la volontà da parte del Moto Club di far passare momenti di felicità ai bambini e ragazzi più deboli.

L’aspetto sportivo è stato solo accennato in quanto per ora non è una priorità del sodalizio, tuttavia avere quale ospite una campionessa del calibro di Martina Invernizzi (1° assoluta italiana snow cross) è stato piacevole.

Molte altre persone sono intevenute, Righi in qualità di Presidente del Moto Club Vigili del Fuoco, altri rappresentanti della croce rossa, dei cani da ricerca ecc. Importante anche la presenza di Andrea Garzetti, primo motociclista trentino che ha frequentato il corso ed ora è a tutti gli effetti Motociclista Volontario di Protezione Civile.

Ora non resta che augurare al Moto Club un forte in bocca al lupo, con la certezza che raggiungerà tutti i successi che merita.

Qui il LINK per il servizio Rttr.